Torte elisir segreti e prosciutti

Il sapore degli antichi cibi segreti in una storica raccolta di ricette rimedi, elisir, cibi segreti e ingredienti scomparsi. Documenti conservati presso l’archivio di stato di Modena, rappresentano un excursus sulla Tavola nei secoli. Ma anche di rimedi contro mali oggi inimmaginabili.

Ad esempio: Sulle doglie vecchie et nove, Nervi o altri lochi per freddo ho humido venuto. Colico o matrone. Doglie de la schiena. Dolori del corpo. Contro la sciatica. Gote fredde. Per guarire i vermi. La tigna. Lebbra. A la rogna o scadore. Lo male del membro…

Il volume è una raccolta sulla storia della cucina. Non solo quella di Corte. Tante curiosità, molte prelibatezze. Appunti, prevalentemente anonimi e senza data, per un totale di 226 ricette. 141 quelle culinarie. L’esame effettuato ha permesso di ricostruire una sequenza documentaria che copre il periodo dal XVI sec. al XIX sec. Qui troviamo infatti sofisticate e costose ricette seicentesche.

Il sapore ricorda Medioevo e cinquecento. Zucchero, cannella, pinoli, abbondano in piatti di carne che il nostro gusto moderno impedisce di chiamare secondi. Di alcuni tipi di salsiccia, in cui si può arrivare a mettere uva passa, confetti e marzapane, l’ancora viva e profumatamente intensa, salama da sugo è un parente delicato.

Le ricette del Settecento mostrano come sia già avvenuta la decisiva svolta francese. Irreversibile. Una rivoluzione senza ritorno provocata da creme: gusti più precisi, piatti volti ad esaltare pochi, naturali, sapori. Il secolo successivo porta gusti più simili ai nostri che ci fanno sentire il sapore dell’antico mangiare…

Dell’Ottocento troviamo il risotto alla milanese. Oppure il rosolio o alchermes all’uso di Firenze oggi impiegato. Ancora l’elisir d’Inghilterra e certo non è italiano l’elisir “de Stoughom”.La lettura prolungata può far venire l’acquolina in bocca…