Appuntamenti

Cari lettori,

 stiamo ultimando i preparativi per i prossimi incontri di REGGIO a MEZZANOTTE 2019.

Ecco alcune anticipazioni: saranno i primi due giovedì di luglio a riunirci per le consuete passeggiate, dalle 22,30 alle24. In centro a Reggio, tra monumenti vie e angoli nascosti. Poi, presumibilmnete, anche una serata il 10 agosto: LA NOTTE VERMIGLIA. Rosso vermiglio era, infatti, il colore della croce nell’antico stemma comunale reggiano.  Stiamo pensando anche ad una piccola raccolta fondi (su offerta volontaria) per una iniziativa di cui beneficeranno i documenti del nostro archivio. Indispensabili testimoni della storia reggiana. 

Scrive Lodovico Bolognini, nel 1780, circa la futura culla del Tricolore “La Città di Reggio soto il dominio della Serenissima Casa Estense nella Lombardia è posta nella via Emilia e situata a mano destra del torrente Crostolo che sceso dall’Appennino scorre per lungo il territorio reggiano dalla parte di Ponente con la direzione dal Mezzodì a Tramontana. Fra i confini a sinistra del Gualtierese, sbocca ed influisce in Po’. La città è di figura esagona bislunga, con tredici bastioni. Circandata da fossa e strada coperta”. E ancora: “Felice ed amena è la situazione di questa città che gode un’aria allegra e salubre, tanto che viene giudicata una delle migliori d’Italia”.

L’ingegnere (nelle sue Istruzioni pratiche pei deputati all’Acque e Strade, recentemente ristampato da noi in anastatica) riporta anche i numeri e altri particolari. Sono proprio questi “connotati” della città che stiamo cercando di riscoprire con le nostre “scorribande” notturne al fine di comprendere l’evolversi della storia reggiana di Casa nostra.   

Con l’inizio del prossimo mese saremo più precisi, e dettagliati, circa l’iniziativa che giunge alla sesta edizione e non richiede prenotazione per poter partecipare. 

Non prendete appuntamenti, quindi. Vi aspetiamo per conoscere le vostre idee, i suggerimenti e le critiche, in queste notti d’estate… 

A presto… Cari lettori.