Appuntamenti

Cari lettori,  

Agosto sotto le stelle cadenti…una sorpresa nella Notte di San Lorenzo, col commissario Mussolini. 

Giovedì 4 luglio si è svolta la prima delle “passeggiate” attorno a piazza Prampolini. Se a fine Duecento risalgono interventi che ne hanno modificato l’aspetto sud dello spazio urbano, l’origine del Battistero si fa risalire al 1150. Poi a fine Quattrocento il vescovo Bonfrancesco Arlotti lo “mozza” e gli toglie la parte finale della pianta a Croce. 

La seconda serata di giovedì 11 ha visto, invece, la  Lectio magistralis di Mauro Severi, sul Duomo. La struttura della più grande chiesa dei ducati Estensi, la prima della città, nonché la cattedra del Vescovo, è stata osservata nei particolari dalle navate agli altari, attraverso i secoli. 

Ed ora ci aspetta infine una sorpresa, cari lettori. Sabato 10 agosto, ore 22,00 in piazza Scapinelli, al bar No Name. Si terrà una presentazione-passeggiata “in giallo” nella notte delle stelle cadenti.  Dal romanzo di Gabriele di Giovanni Il Principe delle Tenebre è un gentiluomo.

Due omicidi scuotono il quartiere di Santa Croce e la Reggio negli anni Trenta. Tra marcette, saluti romani e fanfare, un morto viene trovato sul sagrato di S. Giacomo, in via Roma, e si scopre il cadavere di un “prete” tra le vigne di Sesso. Un commissario cerca di risalire al colpevole.

Per tanto indaga fra la gente del popol giost- sovversiva, spiantata e piantagrane- e quella della Reggio bene, protesa nel saluto romano. Lui è’ antifascista, ma ha un nome pesante: si chiama Mussolini. Marino Mussolini, di conseguenza… 

Insomma il poliziesco, scritto da Di Giovanni, è il pretesto per rivivere le strade e gli spazi del quartiere reggiano. Impreziosiscono, inoltre, l’opera le belle immagini, “coeve” di Renzo Vaiani.   

Vi aspettiamo, soprattutto, per conoscere le vostre idee, i suggerimenti e le critiche, in queste magiche notti d’estate… 

 Alcuni dei numerosi partecipanti nel Duomo di Reggio Emilia