Appuntamenti

Cari lettori,  

Inverno. Tempo di neve e  buoni libri da leggere. Il nuovo anno ci invita a conoscere e studiare il volume di Atti appena uscito:
Reggio Emilia dal Ducato all’Italia Unita
Il suo indice ci propone soggetti che spaziano dalla storiografia risorgimentale alla comunità locale. Insomma il territorio reggiano nel periodo di passaggio fra Ducato Estense e Regno d’Italia.
L’Ottocento reggiano rapportato al contesto nazionale ed europeo. Ecco quindi la transizione istituzionale del momento descritta da Angelo Spaggiari. La “costruzione” della classe dirigente raccontata da Fabrizio Solieri. Le nostre istituzioni economiche illustrate da Roberto Cea.  Gabriele Fabbrici e Maria Barlettai si occupano della presenza ebraica e della filantropia di Ulderico Levi.
Nella seconda parte dedicata alla società e al territorio: Giordano Gasparini ci espone la cultura risorgimentale. Antonella Campanini quella alimentare del tempo.  Fabrizio Anceschi parla della memoria risorgimentale. Alberto Menziani cura gli aspetti militari legati alla città. Davide Dazzi riporta la liquidazione del patrimonio ecclesiastico. Roberto Marcuccio tratta di intellettuali, editoria e libri in quel momento storico.
Poi si parla anche di strade, ferrovia e telegrafo. L’ultimo duca Francesco V li migliorò e introdusse alla fine del dominio Estense.
Quindi come sottolinea il professor Piergiovanni Genovesi dell’Università di Parma. “Dai lavori emergono una serie di fratture, ma anche continuità e rimodulazione nel passaggio”. 
Il libro fa parte della collana I Convegni che accorpa tutti i precedenti volumi di atti. Essi propongono le relazioni degli incontri già organizzati e concretizzati negli anni passati. Soggetto:la storia e il l territorio tosco emiliano e non solo. Il primo su Linari e la sua zona è esaurito.
Anticipazione: Domenica 2 febbraio, in collaborazione con la sezione del CAI di Reggio Emilia.
Prima uscita delle camminate sul Sentiero dei Ducati. Questa tappa, comoda e ricca di storia, va da Palazzo Ducale alla Villa di Rivalta. Il tracciato e’ lungo circa 13 Km, e inoltre non presenta difficoltà particolari. Info 0522. 436685, iscrizioni entro 29 gennaio. 
Per ora, cari lettori, vi salutiamo cordialmente attendendo la prossima Fiera del Libro. Quindi speriamo di vederci presto per scambiarci idee e opinioni…