LIBRI, INCONTRI, EVENTI CULTURALI nei LUOGHI

Nuovi appuntamenti

Settembre, mese di frutti, colori e appuntamenti tra le pagine

Dopo la piacevole giornata dell’11 settembre di presentazione del volume Le avventurose storie di Mauro Lambertini antiquario, nel bosco di via Argine nord vicino a Crevalcore, altri due appuntamenti chiudono il mese: 

Sabato 25 e domenica 26 nel centro storico di Guastalla (Re), dall’alba al tramonto, si tiene la Fiera Piante e Animali perduti, una manifestazione dedicata al mondo rurale e a quello che era un tempo, senza rimpianti ma con tanta curiosità. Ci saremo, con un nostro stand in piazza Mazzini, ricco di titoli, idee e novità. E due appuntamenti: sabato e domenica con il Rabdomante, prove di talento e il commissario Fornari “Quando il cuore si ferma. Vedi dettaglio pagina web accanto Letteratura in viaggio, circa una settimana prima della data Info: https://www.pianteanimaliperduti.it/

E da giovedì 30 fino a domenica 3.10 prende il via a Pisa il Festival del Libro che quest’anno cambia sede e si tiene presso i recuperati  Arsenali Repubblicani della città toscana. Una girandola d’ incontri, presentazioni e altre iniziative legate al mondo della piccola editoria. Noi saremo allo stand 45 e, venerdì 1, ore 17 circa, nel Book club presenteremo il quinto volume del Viaggio del Priore, che racconta i tour fatti nella Toscana, nell’Italia e nella Francia sud-orientale del Settecento, fra territori, genti e emozioni di viaggio di quel tempo. Vedi dettaglio pagina web accanto Letteratura in viaggio, circa una settimana prima della data.  Info: https://www.pisabookfestival.com/contact/ 

Un consiglio: per tutte le iniziative, in quest’anno “covidizzato”, conviene controllare sul sito (www.anticheporte.it) o leggere bene le mail inviate, per la conferma degli eventi, nell’immediatezza del loro svolgimento. Per questo diamo notizia senza troppo entrare nei particolari…

 Vi aspettiamo!

Foto: Eleonora Cenci

In viaggio con la Letteratura…

Pagine in anteprima….

Da Il Viaggio del Priore V

“Nel dì 8. Il tempo si turbò con gran freddo indicante voler nevicare che coll’inoltrarsi ne’ monti sempre più cresceva, si
partì dalle Maschere alle 6 e alle 10 si arrivò a Pietramala e in casa di quel doganiere Collignon, ove faceva gran freddo e già pioveva;                                                          mi rinfrescai e dopo mezzogiorno partissimo parimenti coll’aqua, che poi si convertì in neve, che ci accompagnò fino a Loiano ove arrivassimo circa le ore 23            nel solito convento de’ minori osservanti, che subito ci accesero il fuoco, sembrando che fossimo di mezz’inverno, tanto era grande il freddo, ivi riposai assai bene avendo mangiato parimenti con qualche appetito, e non trovatosi il latte da uno de suoi garzoni, volsero mandarvi un terziario che andò a cercarlo quasi due miglia lontano e ritornò dopo l’una di notte col latte, ma con tutto bianco il vestito scritto al posto di freddo, tanto nevicava comefossimo di mezz’inverno”.

Aprile 1793, Giuseppe Alfonso Maggi.

Passeggiando nella Storia

 

Lug/Ago 2021

 

Tre serate dedicate alla città del Tricolore, che hanno raccolto l’alto interesse dei reggiani nonostante caldo luciferino, periodo di ferie e paura Covid. Due passeggiate e una biciclettata per osservare da vicino i particolari che la storia e i secoli hanno cesellato nel centro storico di Reggio emilia, con la pazienza certosina che solo loro sanno avere.

All’anno prossimo…

 

 

 

2 Febbraio 2020

Una partenza tra le nebbie padane, per arrivare tra qualche mese alle spiagge tirreniche. Quasi un centinaio di partecipanti ha salutato la prima tappa del sentiero CAI che si snoda sull’antico confine ottocentesco, contatto fra i due ducati tosco-emiliani di Modena e Parma. Davanti al Palazzo Ducale di Reggio Emilia (Estense) gli appassionati si sono ritrovati per percorrere i primi 13 chilometri fino alla Villa di Rivalta, tra idee, ricordi e storia del territorio.

Il Principe delle Tenebre è un galantuomo

10 Agosto 2019

Il Principe delle Tenebre è un galantuomo – ANDATA & RITORNO edizioni

Una notte d’estate. Un’indagine nella Reggio Emilia degli anni Trenta. Un commissario, antifascista, che si chiama Marino Mussolini. Il romanzo “guida” tanti appassionati a riscoprire quel quartiere oggi così cambiato. In altre parole Gabriele di Giovanni racconta la sua città, il periodo e la  gente di quel momento. E presenta il volume davanti a tanti reggiani. Tra idee e ricordi.  In una città cambiata.

Viaggio nella Reggio Scomparsa e Documenta IX

1/2 Dicembre 2019

Sogni diventati bei ricordi. I primi due giorni del mese hanno portato altrettante novità nel nostro Catalogo.

Viaggio nella Reggio Scomparsa
A salutarle c’era un folto pubblico di appassionati e studiosi interessati agli argomenti trattati. Alla biblioteca “Antonio Panizzi” di Reggio il primo volume tratta l’evoluzione urbanistica, nel Bene e nel Male, della Città del Tricolore. Tra idee e ricordi… Con molte testimonianze storiche documentali.

Documenta IX. Le “strade” scomparse dell’Appennino
Il secondo invece, della collana Documenta, riporta l’opera letteraria di Umberto Monti a cinquant’anni dalla scomparsa. Gli scritti, le imprese e quindi la vita. Le foto sul successo dell’evento quindi lo provano e lo raccontano più di mille parole…

Tracce di Pietra

26 Maggio 2018

E’ una “pietra” che racconta la storia di Feltre quella che Laura Pontin ha studiato col suo Tracce di Pietra, censimento sugli stemmi medioevali presenti nella città bellunese. Davanti ad una folta, e attenta, platea di studiosi e appassionati l’autrice ha svelato segreti, dato informazioni e raccontato aneddoti legati a questi antichi manufatti, preziosi testimoni dei secoli passati.